La Sila, per la sua conformazione geologica, non è terreno adatto al crearsi di vere e proprie forre.

Il 12 Agosto 2007, con Michele abbiamo aperto, con tecnica torrentistica, il Torrente Colognati, alle spalle di Rossano Calabro.


Il torrente scorre su diverse formazioni di roccie friabili incontrando formazioni più compatte dove genera una successione di cascate e vasche da attraversare a nuoto.

Lo abbiamo percorso da quota 780mt a 430mt, la calata più lunga è di 30mt, per un totale di una decina di calate.

A nostro giudizio è il più interessante tra gli itinerari torrentistici sulla Sila.


1 commento

utente anonimo · 4 novembre 2011 alle 15:13

Ciao Andrea! Innanzitutto complimenti del tuo blog e il post! Comunque, io Sono Paolo e sono di San Demetrio C. e sono un appassionato di pesca e amo avventurarmi nei torrenti più sperduti. Sto tenendo "d'occhio" Il torrente Colognati per il fatto che la maggior parte del torrente è incontaminato per via dell'assenza di centri abiutati vicini. Sono alla ricerca della trota autoctona calabrese e credo che li c'è la possibilità di trovarla dimmi, hai hai notato esseri viventi il quelle splendide acque? Rispondi per email, paoloferaco@gmail.com

Ps io vorrei percorrerlo da valle verso monte spieghi più o meno come arrivarci dalla 106? Grazie mille spero mi darai buone notizie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.